Linda Evangelista, il dramma dell’ex top model: sfigurata da CoolSculpting

Linda Evangelista

Linda Evangelista, una delle più belle, famose e pagate top model degli anni ’90 e 2000, sogno erotico di milioni di uomini, modello estetico per metà dell’universo femminile, ha confessato sui social il motivo della sua assenza dal mondo della moda e dello showbiz degli ultimi anni: è rimasta sfigurata da una procedura cosmetica che le ha provocato l’Iperplasia Adiposa Paradossa o PAH, generando “depressione, odio per sé stessa” e ovviamente la fine della sua carriera, con inevitabili ripercussioni economiche.

Linda, classe 1965, ha pubblicato oggi un post sul suo profilo Instagram, spiegando la sua odissea.

Per i miei follower che si sono chiesti perché non ho lavorato mentre le carriere delle mie colleghe erano fiorenti, il motivo è che sono stato brutalmente sfigurata dalla procedura CoolSculpting che ha fatto l’opposto di ciò che aveva promesso… Ha aumentato, non diminuito, le mie cellule adipose e mi ha lasciato deformata in modo permanente anche dopo aver subito due interventi chirurgici correttivi dolorosi e senza successo. Mi sono ritrovata, come descritto dai media, “irriconoscibile”.

La modella ha affermato di non essere stata adeguatamente informata dei potenziali effetti collaterali associati alla procedura CoolSculpting.

Ho sviluppato l’Iperplasia Adiposa Paradossa o PAH, un rischio di cui non ero a conoscenza prima di sottopormi alle procedure. La PAH non solo ha distrutto i miei mezzi di sussistenza, ma mi ha mandata in un ciclo di profonda depressione, profonda tristezza e profondo odio per me stessa.

Nel processo, sono diventata una reclusa. Con questa causa, sto andando avanti per liberarmi della mia vergogna e rendere pubblica la mia storia. Sono così stanca di vivere in questo modo. Vorrei uscire da casa a testa alta, nonostante non sembri più me stessa…

Durante una procedura di criolipolisi, nota anche come modellamento del corpo, ai depositi di grasso viene applicato un dispositivo che di solito viene impostato al di sotto della temperatura di congelamento, e che provoca la morte delle cellule nel tessuto adiposo. Il corpo a quel punto elimina le cellule adipose morte. Lo sviluppo di iperplasia adiposa paradossa è una condizione rara a volte osservata dopo procedure simili in cui il tessuto adiposo (o grasso corporeo) aumenta, anziché diminuire, dopo tali procedure di criolipolisi.

Secondo Healthline, l’aumento dei depositi di grasso non è dannoso, ma non sembra nemmeno andare via da solo nel tempo. La condizione “molto rara” è più comune negli uomini che hanno subito la criolipolisi, sebbene possa ancora colpire le donne.

Il post di Linda ha suscitato immediate reazioni di solidarietà e sostegno da parte dei fan e degli amici della modella nel settore della moda. Il direttore creativo di Moschino Jeremy Scott ha scritto: “Sei e sarai sempre una top model ora aggiungendo un super modello di coraggio al tuo glorioso curriculum. Ti voglio bene’.

La star di Mad Men, January Jones, ha dichiarato: “Adoro il fatto che tu stia reclamando la tua storia. Questa forza e coraggio soppiantano ogni superficiale apparenza esteriore. Un’icona è un’icona è un’icona. Sempre❤️.’

Per non parlare delle sue ex colleghe Naomi Campbell, Cindy Crawford, Christy Turlington, Helena Christensen, che hanno immediatamente commentato il suo post, lodando il suo coraggio, la sua forza e l’importanza della condivisione della sua esperienza.

Linda Evangelista, il dramma dell’ex top model: sfigurata da CoolSculptingultima modifica: 2021-09-23T14:47:04+02:00da pallonate

Add a Comment