Tommaso Zorzi: l’omaggio a Lady Diana

Tommaso Zorzi

Lady Diana è stata e continua ad essere tra le donne più amate al mondo. Dotata di un grande senso dello stile e di un grande cuore, questa principessa ha segnato l’epoca degli anni ottanta e novanta attraverso momenti mediatici che hanno fatto il giro del mondo, rendendola l’icona di un’epoca.

Nel ventiquattresimo anniversario dalla scomparsa di Lady D e il web è stato invaso da messaggi di affetto per questo personaggio indimenticato.

Tra chi ha voluto ricordarla c’è stato anche Tommaso Zorzi, che attraverso delle Instagram stories ha reso omaggio ad uno dei personaggi storici più amati di sempre.

Tra gli aspetti che Tommaso Zorzi ha voluto subito ricordare c’è stato l’impegno umanitario di Lady D: la sua battaglia contro le mine antiuomo e contro la stigmatizzazione dei malati di aids e di lebbra, in sostegno delle minoranze che hanno subito queste sofferenze e queste discriminazioni:

“Uno dei suoi gesti più significativi fu quello di stringere la mano a un paziente sieropositivo e questo stava un po’ a significare il fatto che l’HIV non si poteva passare solamente tramite il contatto come in realtà facevano credere i media.

Si batté moltissimo anche contro l’uso delle mine antiuomo: viaggiò fino in Angola dove fece questo scatto, forse uno dei suoi scatti più iconici in cui la siede camminare in questo campo minato.

Come fece con l’HIV così fece anche con la lebbra: visitò pazienti malati di lebbra, li toccò, toccò le loro ferite. Il messaggio che lei voleva far passare era che questi sono pazienti che vanno trattati con dignità e amore come qualunque altro paziente, togliendo lo stigma dietro queste patologie.”

L’altro aspetto di Lady Diana sottolineato da Tommaso Zorzi è stato quello del suo infinito senso dello stile: Diana Spencer è infatti stata una pioniera di tendenze che tutt’ora esistono e vengono imitate in ogni parte del mondo.

Particolare attenzione da parte di Tommaso Zorzi è stata fatta nella cosiddetta fase dei “revenge looks“, corrispondente al periodo che ha seguito la separazione dal Principe Carlo e quindi dall’allontanamento dagli obblighi dell’etichetta reale, durante il quale Diana si è mostrata al mondo vestita come più le piaceva, dettando legge da icona di stile quale era:

“Devo dire che lei ha anticipato tendenze che oggi sono attualissime. Il pantalone da ciclista, il calzino di spugna, la felpa oversize, la borsa di Gucci col manico in bambù, sono tutte cose attualissime e vederle addosso a lei negli anni ’90 ci fa capire quanto fosse avanti in tutto.”

Tommaso Zorzi ha in fine condiviso alcune dritte su come acquistare i pezzi più iconici del guardaroba di Lady D:

“Ci sono un sacco di pezzi che Lady Diana metteva che si riescono ancora a trovare online, vintage, a prezzi abbastanza moderati e se siete alla ricerca di pezzi fighi senza spendere tanto, magari anche di marca, posso darvi delle dritte.”

Tommaso Zorzi: l’omaggio a Lady Dianaultima modifica: 2021-09-01T07:00:13+02:00da pallonate

Add a Comment